Come pulire la tua nuova macchina per waffle?

Proprio come tutti i macchinari che vanno a contatto con cibo ed ingredienti freschi, anche la tua macchina per waffle va pulita con regolarità. In questo modo eviterai la proliferazione di batteri, e manterrai tutta la fragranza e il gusto di questi dolci!

Pulizia e manutenzione

La pulizia e la manutenzione della tua piastra per waffle sono operazioni molto importanti, che vanno eseguite con cura, pur non richiedendo poi troppo tempo. Solo in questo modo otterrai un risultato ottimale non solo in termini di gusto ed integrità dei waffle, ma ovviamente anche per l’igiene degli alimenti.

In linea generale, la piastra per waffle deve essere pulita con cura dopo ogni utilizzo, così da evitare residui di briciole o altri ingredienti della pastella. Ogni tipologia di macchina, ovviamente, richiede una modalità di pulizia diversa.

Se ad esempio il tuo modello ha delle piastre intercambiabili, allora potrai lavarle a mano o addirittura in lavastoviglie. Cerca comunque di non usare mai delle spugne abrasive, in quanto potrebbero lesionare la superficie e rovinarla per sempre.

Se invece adoperi una piastra per waffle fissa, allora procedere alla pulizia sarà leggermente più complesso. Innanzitutto, non potrai usare detergenti chimici o acqua. Dovrai quindi servirti di un panno umido, ovviamente senza detersivi e che non sia abrasivo. Passalo bene in tutti gli interstizi delle piastre e continua finché non sarà tutto pulito e privo di residui di cibo. Una volta terminata la pulizia, ricorda di asciugare le piastre servendoti di semplice carta da cucina, così da evitare muffe o proliferazione di batteri.

Procedere alla pulizia e alla manutenzione di una piastra per waffle è facile e veloce. Sono davvero pochi ma importanti gli accorgimenti che ti permetteranno di ottenere sempre buone prestazioni e preservare gusto ed igiene delle tue preparazioni.

Leggi anche: Quali sono le tipologie di migliori spremiagrumi?