Quali sono le funzioni di sicurezza di un router Wi-Fi?

Quando si naviga in rete, la sicurezza deve sempre essere una priorità importante. Per questo il tuo router deve saperti proteggere in modo costante.

Sicurezza in rete

Un buon router Wi-Fi deve essere in grado di offrirti un elevato livello di sicurezza. Questo vale non solo per connessioni di tipo domestico, ma anche in ufficio e in generale ogni volta che ci si collega alla rete. Ecco perché’, al momento dell’acquisto di un router Wi-Fi, è importante valutare le funzioni di sicurezza che esso offre.

Innanzitutto devi partire dalla crittografia. Ovviamente la tua rete offerta dal tuo router Wi-Fi deve essere accessibile solo agli utenti e ai dispositivi autorizzati. Va quindi protetta con una password, che non deve essere facile da identificare. Ci sono diversi tipi di crittografia da questo punto di vista. Il più vecchio ed ormai obsoleto è la WEP, alla quale è seguita prima la WPA e finalmente la SPA2.

Molto importante è anche la funzione WPS (WiFi Protected Setup). Essa è presente solo sui modelli di router Wi-Fi più recenti, e nasce per semplificare la connessione di vari dispositivi al tuo router Wi-Fi. Tuttavia, questo può creare una falla nella sicurezza che non bisognerebbe trascurare, soprattutto se vuoi usare la tua rete in ufficio e ti capita di avere a che fare con dati molto sensibili.

Passiamo poi al firewall, che può essere attivato su qualsiasi router Wi-Fi per monitorare il traffico dei dati in entrata ed in uscita in modo costante. Questo ti permette ovviamente di evitare l’accesso alla tua rete domestica a tutti i dispositivi e ai dati che ritieni potenzialmente pericolosi.

In molti casi puoi scegliere tu quali elementi bloccare con il tuo firewall.

Valutare i dispositivi e le funzioni di sicurezza offerti da un router Wi-Fi risulta essenziale, soprattutto in una epoca in cui i nostri dati sensibili sono sempre in pericolo.

Quali sono gli accessori di una friggitrice?